Visita www.grumonline.it, www.modugnonline.it, oltre a www.binettonline.it, www.torittonline.it e www.bitettonline.it - Tutto su Grumo Appula, Modugno, Binetto, Toritto, Bitetto e la provincia di Bari!

venerdì 30 luglio 2010

TUTTO IL CALENDARIO SERIE A 2010/11

Serie A, il calendario
Roma-Inter alla quinta



Nella prima giornata i nerazzurri partono da Bologna, il Milan ospita il Lecce, mentre la Juve va a Bari. La Roma all'Olimpico con il Cesena. L'Inter riceve i giallorossi alla quinta. Roma-Lazio alla decima; il derby di Milano alla dodicesima

MILANO, 28 luglio 2010 - Il campionato 2010/2011 parte il 29 agosto con una giornata soft. Il calendario è stato varato a Palazzo Mezzanotte in piazza degli Affari a Milano. L'Inter, campione in carica, inizia il suo cammino da Bologna, mentre il Milan ospita il Lecce. La Juve va a Bari, mentre la Fiorentina ospita il Napoli nel match-clou della giornata. La Roma, invece, riceve il Cesena. Questa il primo turno in programma il 28 e 29 agosto: Bari-Juventus; Chievo-Catania; Milan-Lecce; Parma-Brescia; Roma-Cesena; Sampdoria-Lazio; Udinese-Genoa; Palermo-Cagliari; Bologna-Inter; Fiorentina-Napoli.

inter-roma alla quinta — La gara d'andata tra Inter e Roma si giocherà alla quinta giornata, in programma il 26 settembre all'Olimpico. Ritorno a San Siro il 6 febbraio 2011. Inter-Juve è in programma invece alla sesta giornata il 3 ottobre, mentre alla nona (il 31 ottobre) tocca al Milan ospitare i bianconeri.

i derby — Si inizia alla decima giornata (7 novembre) con Lazio-Roma. Alla dodicesima (14 novembre) spettacolo a San Siro con Inter-Milan. Importante la giornata numero 17 del 19 dicembre, quando i rossoneri riceveranno la Roma, la Fiorentina l'Inter. Riflettori puntati anche su Marassi dove è di scena Samp-Genoa. La stracittadina pugliese Lecce-Bari si gioca invece alla giornata numero 18 (giovedì 6 gennaio 2011).

Cinque soste — La serie A si concluderà il 22 maggio 2011. Quattro i turni infrasettimanali previsti: tre di mercoledì (22 settembre, 10 novembre e 2 febbraio 2011) e uno al giovedì (6 gennaio 2011). Cinque le soste: tre per le gare di qualificazione della nazionale agli Europei del 2012 (5 settembre, 10 ottobre e 27 marzo 2011), due per la sosta natalizia (26 dicembre e 2 gennaio 2011).
Gasport

Ecco tutto il calendario.


SERIE A 2010/2011

SHAMROCK ROVERS - JUVENTUS 0-2

Amauri trascina la Juve
Doppietta e palo in Irlanda



I bianconeri si impongono 2-0 in casa dello Shamrock Rovers nell'andata del 3° turno preliminare di Europa League grazie alle giocate del brasiliano. Segnali incoraggianti per la squadra di Delneri, anche se l'avversario era decisamente inferiore

DUBLINO (Irlanda), 29 luglio 2010 - Nel segno di Amauri. Il centravanti brasiliano trascina con due gol e un palo la nuova Juventus di Luigi Delneri al 2-0 in casa dello Shamrock Rovers nell'andata del terzo turno di Europa League. I bianconeri offrono segnali positivi contro avversari decisamente più deboli, che pure riescono a non sfigurare con un avvio di secondo tempo fatto di grinta e buona volontà. La Juve invece si gode i gol e la grande prestazione di Amauri, decisamente il migliore in campo e non solo per la precisione in zona gol. Ma non c'è solo il centravanti nella colonna dei segnali positivi: Diego si vede a sprazzi ma è in crescita e gli esterni Pepe e Lanzafame sono sempre pericolosi in zona gol, meno però quando si tratta di costruire così come Marchisio, in ritardo di condizione. E anche la difesa tiene, anche se l'urto dello Shamrock non è certo di quelli da impressionare. Ma la qualificazione è in cassaforte e nel match di ritorno, il 5 agosto a Modena, dai bianconeri ci si aspetta ancora qualcosa di più.
(da gazzetta.it)






mercoledì 28 luglio 2010

STASERA ALLE 20:30 SORTEGGIO CALENDARIO SERIE A 2010/11: ECCO TUTTE LE NOVITA'

Calendario Serie A 2010-2011:
quante novità



Dagli anticipi al venerdì sera ai posticipi del lunedì, sono tante le novità che caratterizzeranno la prossima stagione del massimo campionato italiano. Intanto oggi si conoscerà il calendario

Partite alle ore 12.30 della domenica, anticipi al venerdì sera, posticipi del lunedì sera, telecamere negli spogliatoi poco prima del fischio d'inizio, interviste ai protagonisti tra il primo e il secondo tempo.

Sono queste le principali novità che caratterizzeranno la prossima stagione di Serie A, il cui calendario ufficiale sarà presentato stasera alle ore 20.30 al Palazzo Mezzanotte di Milano.

Il via al massimo campionato scatterà il 28 agosto, con due anticipi e un posticipo il lunedì: in questo caso già si sa che sarà l'Inter a disputarlo perché i nerazzurri saranno impegnati il venerdì precedente nella finale di Supercoppa Europea contro l'Atletico Madrid. Visti i nuovi orari, si può quindi dire che il calcio italiano guardi sempre più al modello inglese: un torneo spalmato in più giorni della settimana e in orari nuovi.

Da sottolineare però che Sky, la piattaforma che detiene i diritti per trasmettere le gare in diretta, potrà scegliere solo una soluzione tra quella del venerdì sera o quella dell'ormai consueto anticipo del sabato alle ore 18.

Ad "imitazione" della Serie B sarà anche la modalità del posticipo del lunedì. La soluzione del cosiddetto Monday Night appare utile per le formazioni come Palermo, Napoli e Juventus impegnate il giovedì in Europa League.
(di Alessandro Fedele da magazine.ciaopeople.com)

Esultanza incredibile
Dove l'hanno pescata?


I giocatori dello Stjarnan mettono in scena una gag molto divertente per celebrare una rete su rigore. Ma sembra la scena di un film comico

Argentina: ciao Maradona
Batista c.t. a interim



Il divorzio comunicato dal portavoce dell'Afa: "Decisione presa all'unanimità". Diego ha convocato una conferenza stampa per stasera alle 23. Grondona: "Non è stato cacciato nessuno, si è trattato solo di un mancato rinnovo. Purtroppo non siamo arrivati a un accordo e mi dispiace". Contro l'Irlanda la Seleccion sarà diretta dal tecnico dell'Under 20

BUEONS AIRES, 27 luglio 2010 - La notizia del divorzio tra Maradona e la Seleccion, iniziata a concretizzarsi ieri dopo la tanto attesa riunione con Grondona, è stata ufficializzata pochi minuti fa dallo stesso presidente federale. "Il comitato esecutivo ha deciso all’unanimità di non rinnovare l’accordo con il signor Diego Armando Maradona alla guida della Seleccion”, il comunicato ufficiale diffuso dal portavoce dell’Afa, Ernesto Cherquis Bialo. “E’ un grande dispiacere dover rinunciare a un personaggio come Maradona, a cui tutti siamo affezionati e che ringrazieremo sempre per quanto fatto, ma gli auguriamo tutta la fortuna possibile”, ha aggiunto il dirigente federale, il quale, senza chiarire i dettagli che hanno portato al divorzio, ha semplicemente spiegato che “si è giunti a questa decisione a causa di un eccessiva distanza tra le richieste e le vedute tra Maradona e il presidente Grondona”. Dopo soli 630 giorni, si chiude dunque il capitolo Maradona alla guida della Seleccion, il più breve dell’era Grondona.
(da gazzetta.it)

Moratti congeda Balotelli
"Talento non indispensabile"



Il presidente dell'Inter dice la sua su SuperMario: "Non si è ancora espresso al 100 per cento. Abbiamo offerte importanti che valgono il sacrificio. Il mercato? Non devi cercare la stella ma un giocatore funzionale: l’orologio deve girare così"

MILANO, 27 luglio 2010 - "Perché una sconfitta di Moratti? Può anche essere, non lo so, vedremo se la partenza di Mario Balotelli sarà una sconfitta, lo considerino come vogliono". Il presidente dell'Inter Massimo Moratti, intervistato in esclusiva da Sky, vede sempre rosa. Sentite: "C’è Coutinho che è un altro giovane, la scomessa continua. Su Balotelli hanno ragione tutti, è un talento che, per conto mio, non si è ancora espresso al 100% - spiega il patron nerazzurro -, ma questo talento, in questo momento, non è sembrato così indispensabile all’interno della realizzazione della squadra. Abbiamo delle offerte importanti, degli obiettivi di carattere economico, quindi il sacrifico lo fai con il giocatore che gli altri ti chiedono, non con quello che cerchi di vendere e nessuno vuole. Balotelli rimane un grande talento, ma per noi è quasi un obbligo uscire in questa maniera". "Che tipo di rapporto aveva con lui? - continua -. Con lui avevo un rapporto decisamente buono, poi non so cosa dirà lui".
(da gazzetta.it)

Chiellini parla da leader
"Scudetto? Non illudiamo i tifosi"



Il difensore bianconero è realista a due giorni dal preliminare di Europa League: "Difficile poter vincere subito, questo sarà un anno di ricostruzione". Poi rassicura sul suo futuro: "Mai pensato di andare via, per il rinnovo ci metteremo d'accordo

VARESE, 27 luglio 2010 - Testa bassa e pedalare. E’ questo, in estrema sintesi, il messaggio di Giorgio Chiellini al gruppo bianconero due giorni prima della prima partita che conta, contro lo Shamrock. Il difensore toscano, fresco di laurea in Economia e Commercio, parla come un capitano. Pesa ogni parola evitando proclami, deciso ad affrontare la prossima stagione con umiltà e consapevole che vincere non sarà facile. L’obiettivo stagionale è la qualificazione in Champions League, intanto bisogna ricostruire una squadra.
(da gazzetta.it)