Visita www.grumonline.it, www.modugnonline.it, oltre a www.binettonline.it, www.torittonline.it e www.bitettonline.it - Tutto su Grumo Appula, Modugno, Binetto, Toritto, Bitetto e la provincia di Bari!

mercoledì 30 marzo 2011

LA MAGIC CUP NON SI FERMA MAI!

E' ripartito il campionato d'inverno 2011 della Magic Cup e tutti possono ancora iscriversi.
I premi sono ancor più prestigiosi delle edizioni passate, quest'anno sono in palio una BMW Serie1, scooter e moto Suzuki, cellulari, crociere e tante schede Mediaset Premium.
Iscriversi è facilissimo, basta accedere all'apposita area Magic cup sul sito Gazzetta.it (questo il link: http://www.gazzetta.it/Magic_Cup/magiccampionato/ ) e seguendo le istruzioni in pochi click si può creare il proprio Magic team e partecipare al campionato.Non aspettare ancora....iscriviti alla Magic Cup di Gazzetta.it.

Apre Rossi, chiude Matri
L'Italia passa in Ucraina: 2-0


Giuseppe Rossi esulta. Reuters

Gli azzurri di Prandelli vincono a Kiev: l'attaccante del Villarreal è il più veloce nel primo tempo su un rimpallo, lo juventino all'esordio sfrutta con un preciso rasoterra un bel colpo di tacco di Giovinco in contropiede. Infortunio per Chiellini, gli azzurri chiudono in dieci per l'espulsione di Astori

KIEV (Ucraina), 29 marzo 2011 - Le prove di Europeo dell’Italia funzionano. La Nazionale sbanca Kiev - sede della finale di Euro 2012 - grazie ai gol dell’uomo più atteso, Giuseppe Rossi, e del debuttante Matri. L’attaccante del Villarreal raccoglie al volo l’assist di Prandelli, che lo schiera titolare al posto di Cassano, fuori condizione, e lo scaraventa in rete: per la seconda volta con questo c.t., in questa stagione lo ha fatto 26 volte per il Sottomarino Giallo. Matri è la faccia bella, e non solo per ragioni di look, dei quattro debuttanti, gli altri sono Gastaldello, che scopre l’azzurro a 27 anni, Astori, espulso con severità per doppia ammonizione, e Parolo. L’Italia bis - piena zeppa di presunte riserve - funziona, e alla grande: arrivano segnali confortanti anche da Criscito, da un Montolivo super in versione playmaker, e da Marchisio, tonico. Poi adesso gira pure tutto bene agli azzurri: la Serbia si fa raggiungere nel finale dall’Estonia e la Slovenia pareggia in Irlanda del Nord: la strada per ritornare qui in Ucraina (e in Polonia) diventa ancora più in discesa. Un’unica nota stonata: il lieve infortunio muscolare a Chiellini (contrattura al quadricipite femorale, a rischio la gara con la Roma).
(da gazzetta.it)

L'Australia vince in Germania
Pari Capello, Cavani stende Trap


Gli australiani festeggiano Wilkshire dopo il gol alla Germania. Reuters

Nella ricca serata di amichevoli internazionali, i tedeschi perdono 2-1 a sorpresa. Carroll e Asamoah fissano l'1-1 di Inghilterra-Ghana. Solo un pari per la Francia contro la Croazia, Cavani ed Hernandez a segno nel 3-2 dell'Uruguay sull'Eire del Trap

MILANO, 29 marzo 2011 - Ricca serata di calcio internazionale, con numerose amichevoli che hanno coinvolto alcune grandi del calcio europeo. Vediamo com'è andata:

INGHILTERRA-GHANA 1-1 — Era un test di livello per le seconde linee di Fabio Capello, opposte a una delle protagoniste di Sudafrica 2010. I mammasantissima (Rooney, Terry, Lampard, l'infortunato Gerrard, solo per citarne alcuni) restano a guardare. Indicazioni positive per i Leoni soprattutto dal sempre affidabile Barry, da Milner a destra, da Downing e da Carroll. E' proprio mister 35 milioni (la notevole cifra spesa dal Liverpool per comprarlo a gennaio dal Newcastle), a sbloccare la gara con un gran sinistro incrociato sul finire del primo tempo dopo un mancato controllo di Downing che diventa assist. Il Ghana è sempre il solito: buoni giocatori, gioco a tratti brillante, fisicità. Ma poca concretezza fino al gol al 90' di Gyan Asamoah, ex Udinese. La parata più bella di Hart precede di poco l'1-0, ma il giovane portiere di Mancini al City non è molto impegnato. E' un Lescott troppo contemplativo su Gyan a permettere l'1-1, anche se il ghanese confeziona un gran gol col sinistro. Resta comunque il messaggio di Carroll: in una nazionale che in avanti ha già Crouch, Rooney, Defoe, Bent e altri lui c'è.

GERMANIA-AUSTRALIA 1-2 — In Sudafrica finì 4-0 per i tedeschi. Stavolta conta molto meno, ma gli aussie si pigliano la loro bella rivincita. Sono Carney e Wilkshire nella ripresa a ribaltare il risultato dopo il gol del solito Mario Gomez nel primo tempo. Joachim Loew cambia 8 giocatori rispetto alla vittoria di sabato col Kazakhstan, provando diversi giovani. La prima occasione è per Podolski, poi al 25' Gomez fulimina Schwarzer con una conclusione dal limite. Nella ripresa la Germania cala: Tim Wiese concede il pari a Carney, poi è Kewell a guadagnarsi il rigore del sorpasso, trasformato impeccabilmente da Wilkshire.

FRANCIA-CROAZIA 0-0 — Allo Stade de France partita vera, certificata anche dalla stretta di mano tra Bilic e Blanc, che nel ’98 si fece espellere in semifinale di coppa del Mondo (poi vinta 3-0 sul Brasile) dopo una manata al croato. I Bleus mantengono il 4-3-3, ma Ribery e Gourcuff finiscono in panchina, per dare spazio a Matuidi e Menez. Tra colpi proibiti e duelli vari, la prima vera occasione arriva al 37’ con il giallorosso che pesca Benzema in un affondo da destra, ma la punta del Real Madrid spara in tribuna a porta sguarnita. La risposta croata al 42’, con Perisic che stende Mexes ma non batte Lloris. Nella ripresa Blanc si gioca pure la carta Ribery, al posto di Malouda. Scelta che divide lo stadio tra fischi e inneggiamenti. Tifo diviso che indica che la ferita del Mondiale flop è ancora aperta. In campo, comunque, poche idee, salvo per una discesa vertiginosa (23’) del centrale Rami - come quel Thuram che 13 anni fa ribaltò da solo il risultato (2-1) - che scheggia il palo. Remy si mangia il gol partita al 39’, Rami esce in barella dopo una rovesciata, bella ma inutile, e la serie di vittorie consecutive dei francesi si ferma a sei.
(Alessandro Grandesso)

LE ALTRE — La Russia, dopo il pari in Armenia per le qualificazioni a Euro 2012, è protagonista di un'altra prova poco brillante e non va oltre l'1-1 in Qatar, con Pavlyuchenko che rimonta la rete iniziale di Kasola. La Bulgaria passa di misura a Cipro con Martin Petrov, la Danimarca vince 2-1 in Slovacchia e una doppietta di Micael regala il 2-0 al Portogallo sulla Finlandia. L'Eire del Trap cede 2-3 in una partita divertente all'Uruguay, con Edinson Cavani che non perde il vizio del gol andando ancora a segno. Al 12' il centrale difensivo Diego Lugano sblocca la gara, ma 3' più tardi rimedia Long. Al 22' il sigillo di Cavani, a segno con un destro fulminante che non dà scampo a Westwood. Poi ci si mette pure Abel Hernandez, punta dal talento notevole che però sta vivendo una stagione complicata a Palermo: prima segna col tocco, poi sfiora la doppietta con un paio di progressioni delle sue. In una ripresa meno bella, nel recupero il rigore di Fahey fissa il risultato finale.
Gasport

martedì 29 marzo 2011

Prandelli avvisa Balotelli
"Così fai male a te stesso"


Pazzini e Cassano stamattina a Coverciano. Ansa

Il c.t. azzurro sull'ultima bravata di Mario: "Si deve rendere conto che con certi comportamenti sta facendo del male a se stesso. La prossima volta invece di tirare freccette se si annoia mi chiami". Poi annuncia la formazione per l'Ucraina con sette cambi: "E nel secondo tempo penso di far entrare tutti i giocatori che non ho visto sinora all’opera"

FIRENZE, 28 marzo 2011 - La conferenza stampa di Prandelli, alla vigilia dell’amichevole di Kiev dell’Italia con l’Ucraina si focalizza su Balotelli. Lo spunto è dato dalla richiesta di un commento sull’ultima sua "bravata": allora l’allenatore della Nazionale sviscera a fondo problematiche e prospettive dell’attaccante del Manchester City, che fa sempre parlare di sè dentro e fuori dal campo. Il c.t., che pure lo richiama ad un comportamento responsabile, tiene una volta di più la porta aperta a Super Mario per un futuro in azzurro. E se si annoia - dice - invece di tirare freccette può sempre chiamarlo al telefono.
(da gazzetta.it)

I GLADIATORI-LIONS 4-9



Indisponibili: MimmoS, MimmoZ, MarcoC, FrancescoB, FrancescoD, NicolaA, GiuseppeP, Donato, FrancescoS, VitoP.

TOTALE GARE: 125
VITTORIE DE I GLADIATORI: 50 (165 punti)
PAREGGI: 15
VITTORIE DEI RESET/LIONS: 60 (195 punti)
GOL DE I GLADIATORI: 1913
GOL DEI RESET/LIONS: 2097

domenica 27 marzo 2011

Il "barese" Huseklepp salva la Norvegia nel 'derby' contro la Danimarca

Huseklepp salva la Norvegia nel 'derby'


Norvegia - Danimarca 1-1
L'attaccante del Bari trova il pareggio a dieci minuti dalla fine dopo il vantaggio danese con Dennis Rommedahl.

La Norvegia perde i primi punti nel Gruppo H di qualificazione a UEFA EURO 2012, ma almeno raggiunge la Danimarca sul pareggio a dieci minuti dalla fine grazie a un gol di Erik Huseklepp.

L'attaccante dell'AS Bari controlla un passaggio di Daniel Braaten e batte Thomas Sørensen negando ai danesi il successo allo stadio Ullevaal. Fino a quel momento gli uomini di Morten Olsen sembravano tenere sotto controllo una Norvegia priva di fantasia. Decisiva la mossa di Egil Olsen di inserire l'esterno del Toulouse FC, Braaten.

Con nove punti in tasca dopo tre partite, la Norvegia sa che una vittoria potrebbe essere determinante per raggiungere la fase finale in Polonia e Ucraina. A passare in vantaggio sono però gli ospiti quando Dennis Rommedahl impatta bene un pallone vagante dagli sviluppi di un corner e supera Rune Jarstein.

I danesi giocano meglio per l'intera prima frazione. La Norvegia spinge di più nella ripresa ma fatica ad arrivare dalle parti di Sørensen fino al gol di Huseklepp. Dopo il pareggio i padroni di casa cercano addirittura il sorpasso sospinti dal pubblico di Oslo, ma la zampata vincente non arriva.

Vettel vince in carrozza
Hamilton 2°, Alonso 4°


Hamiton, a destra, e Petrov, secondo e terzo a Melbourne. Reuters


L'iridato della Red Bull domina davanti all'inglese (McLaren) e Petrov, al primo podio della Russia in F.1. Ferrari in affanno: lo spagnolo è frenato al via, ma rimonta con carattere

MELBOURNE (Australia), 27 marzo 2011 – Sebastian Vettel vince sul velluto, Hamilton arriva a 22” evitando che il monologo del campione del mondo sia un’umiliazione per il resto della truppa, Alonso regala le emozioni più belle del GP d’Australia, ma si ferma ai piedi del podio, complice anche una sosta in più di chi lo precede, con Petrov che – quattro mesi dopo aver stroncato le speranze mondiali dello spagnolo tenendolo dietro per decine di giri ad Abu Dhabi – conquista un terzo posto insperato (primo podio in carriera, suo e per la Russia in F.1, anche se non va dimenticato che anch’egli partiva dalla terza fila). Webber e Button, 5° e 6°, fanno il minimo sindacale (e anche meno), mentre l’esordiente messicano Perez con la Sauber effettua una sola fermata e va subito a punti (c’erano riusciti in pochi al primo GP in F.1, l’ultimo un certo Vettel). Da Massa segnali di vita: un bellissimo duello iniziale con Button, poi un finale scintillante, con il giro veloce (1’28”947) e un nono posto per sperare che, con maggiore continuità, la stagione non possa che migliorare. Buemi con la Toro Rosso chiude la zona punti, 10°.
(da gazzetta.it)

sabato 26 marzo 2011

VETTEL IN POLE POSITION, SOLO 5° ALONSO E 8° MASSA

Melbourne, Vettel marziano
La pole è sua, Alonso è 5°


Sebastian Vettel, prima pole del 2011. Ap

Nelle prime qualifiche della stagione si scatena la Red Bull col campione del mondo tedesco che straccia la McLaren di Hamilton. Poi Webber e Button. La Ferrari è in terza fila con lo spagnolo che ha Petrov al fianco. Massa ottavo

MELBOURNE (Australia), 26 marzo 2011 - Uno schiaffo ai rivali, una risposta quasi irriverente alle speranze degli sfidanti, dopo tanti discorsi (teorici) sul ritrovato equilibrio tra i team di vertice. La Red Bull di Sebastian Vettel stradomina le prove ufficiali del GP d’Australia, prova inaugurale della stagione 2011. Il campione del mondo stampa un allucinante 1’23”529 e rifila ben 8 decimi al secondo, Lewis Hamilton (McLaren, 1'24"307). Accoppiata Red Bull-McLaren anche in seconda fila, con Mark Webber 3° (1’24”395) e Jenson Button 4° (1’24”779).
(da gazzetta.it)

Com'è dolce questo Motta
Ora l'Italia vede gli Europei


Thiago Motta, sulla destra, festeggiato dai compagni dopo il gol-partita. Ap

Un gol dell'interista al 28' st, alla seconda presenza in Nazionale, consente agli azzurri di vincere 1-0 in Slovenia e di fare un passo molto importante verso la qualificazione. In precedenza palo di Pazzini e traversa di Ljubijankic. E' un successo meritato

LUBIANA (Slovenia), 25 marzo 2011 - L’Italia vince a Lubiana 1-0 con la Slovenia: l’Europeo 2012 è già vicino, quando siamo solo al giro di boa del girone C di qualificazione, comandato con 6 punti di vantaggio. Decide una rete di Thiago Motta, e così il successo della Nazionale diventa a maggior ragione il successo di Prandelli, che il centrocampista dell’Inter, brasiliano naturalizzato, l’ha voluto fortemente, per dare ordine al suo centrocampo. L’Italia ha vinto, ed ha meritato di farlo. Giocando meglio, senza paura, con gli ingredienti richiesti dal c.t. alla vigilia: coraggio, appunto, e qualità. Quella di un centrocampo dai piedi buoni, formato da Motta, Aquilani - ottimo -, Montolivo e Mauri, quello rappresentato dalla scelta di due terzini di spinta, Maggio e Balzaretti, anche se poi hanno dato il meglio in fase di copertura, pure se il biondo del Palermo, che in campo aveva mezza squadra, è entrato nell’azione del gol. Intendiamoci: gli sloveni sono sembrati tutto tranne che fenomeni, però la prestazione positiva è significativa perchè dà continuità a quella di Dortmund, con la Germania, nell’amichevole di febbraio.
(da gazzetta.it)

martedì 22 marzo 2011

Serie A: anticipi e posticipi di 33°, 34°, 35°, 36° e 37° turno
Roma-Milan il 7 maggio, derby genovese l’8/5, Napoli-Inter il 15/5



Milano – Sono stati decisi dalla Lega Serie A gli anticipi ed i posticipi di cinque giornate di campionato, dal trentatreesimo al trentasettesimo turno.


Roma, Palermo, Inter e Milan saranno impegnate, il 20 aprile, nelle semifinali della Coppa Italia, quindi giocheranno il 16/4 gli anticipi del quattordicesimo turno del girone di ritorno del campionato. Giallorossi e rossoneri, rispettivamente, ospiteranno rosanero e blucerchiati, l’Inter andrà a Parma. Nel turno successivo, i Campioni d’Italia affronteranno la Lazio la sera del 22/4 (e non il pomeriggio del giorno seguente) solo se accederanno alle semifinali della Champions League. Il posticipo della sedicesima giornata del girone di ritorno, su richiesta dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, si disputerà alle h20:45 di lunedì 2 maggio. Le gare di ritorno delle semifinali della Coppa Italia costringerà tre delle quattro squadre citate in apertura di articolo a giocare il 7/5 gli incontri del trentaseiesimo turno del campionato. La giornata sarà caratterizzata anche dalle seguenti partite: il derby della Lanterna (8 maggio, h20:45), Juventus-Chievo (lunedì 9/5 su richiesta del citato ente del Ministero dell’Interno). Infine, Napoli-Inter sarà il big-match del trentasettesimo turno del campionato, diciottesimo del girone di ritorno e penultimo della stagione.


Il calendario:
33° turno
:
Sabato 16/4:
h18: Roma – Palermo
h20:45: Parma – Inter
h20:45: Milan – Sampdoria
Domenica 17/4, h20:45: Napoli – Udinese

34° turno:
Venerdì 22/4, h20:45: Inter – Lazio
Sabato 23/4:
h12:30: Roma – Chievo
h19: Brescia – Milan
h21: Juventus – Catania

35° turno:
Sabato 30/4:
h18: Cesena – Inter
h20:45: Napoli – Genoa
Domenica 1/5, h20:45: Bari – Roma
Lunedì 2/5, h20:45: Lazio – Juventus

36° turno:
Sabato 7/5:
h18: Palermo – Bari
h20:45: Roma – Milan
Domenica 8/5, h20:45: Genoa – Sampdoria
Lunedì 9/5, h20:45: Juventus – Chievo

37° turno:
Sabato 14/5:
h18: Lazio – Genoa
h20:45: Milan – Cagliari
Domenica 15/5:
h12:30: Fiorentina – Bologna
h20:45: Napoli – Inter

sport@voceditalia.it

lunedì 21 marzo 2011

Nazionale, torna Santon
C'è Gilardino, Borriello no


Cesare Prandelli, 7 partite da c.t.: 3 vittorie, 3 pari, un k.o.. Ansa

La lista dei convocati azzurri per la gara di qualificazione europea a Lubiana contro la Slovenia (venerdì 25 marzo) e per l’amichevole di Kiev con l’Ucraina (martedì 29 marzo). Restano fuori per motivi disciplinari De Rossi e Balotelli, prima convocazione per Parolo del Cesena

MILANO, 20 marzo 2011 - Sono 25 gli azzurri convocati dal c.t. Cesare Prandelli per la partita di qualificazione a Euro 2012 di venerdì 25 marzo con la Slovenia e per l'amichevole con l'Ucraina di martedì 29 marzo. Come anticipato non ci sono De Rossi e Balotelli, lasciati a casa per aver infranto il codice etico (espulsioni per condotta violenta patite con i club, Roma e Manchester City in occasione di gare rispettivamente di Champions ed Europa League), prima convocazione invece per il centrocampista del Cesena Marco Parolo. Ritorna in azzurro Davide Santon. Gilardino tra gli attaccanti preferito a Borriello, finito in panchina nella Roma con Montella allenatore. Lo staff medico azzurro valuterà le condizioni di Ranocchia, acciaccato.

i convocatiPortieri: Buffon (Juventus), Sirigu (Palermo), Viviano (Bologna).
Difensori: Astori (Cagliari), Balzaretti (Palermo), Bonucci (Juventus), Chiellini (Juventus), Criscito (Genoa), Gastaldello (Sampdoria), Maggio (Napoli), Ranocchia (inter), Santon, (Cesena).
Centrocampisti: Aquilani (Juventus), Marchisio (Juventus), Mauri (Lazio), Montolivo (Fiorentina), Thiago Motta (Inter), Nocerino (Palermo, Parolo (Cesena).
Attaccanti: Cassano (Milan), Gilardino (Fiorentina), Giovinco (Parma), Matri (Juventus), Pazzini (Inter), Rossi (Villarreal).

il programma — La Nazionale si radunerà domani, lunedì 21, entro le ore 12.30 al centro tecnico di Coverciano e nel pomeriggio sosterrà il primo allenamento (ore 15.45). Nei giorni seguenti doppia seduta di lavoro martedì e mercoledì (nel pomeriggio partitella con l’Under 18), giovedì allenamento al mattino e nel pomeriggio partenza per Lubiana. Le sedute sono chiuse al pubblico. L'ultima uscita azzurra è datata 9 febbraio 2011: la Nazionale pareggiò 1-1 a Dortmund contro la Germania, disputando una buona gara.
Gasport

RISULTATI FANTACALCIO 30^ GIORNATA


Risultati Andata Quarti PLAY-OFF:

MassimoSGiovanniL68-79,5
RoccoDFrancescoD63,5-72,5


Prossima: Ritorno Quarti PLAY-OFF:
MassimoS GiovanniL

RoccoD FrancescoD


Classifica Generale Ritorno:
MassimoS
793
MimmoS 785,5
FrancescoS 769
GiovanniL 767,5
VitoB 756
FrancescoD 751
RoccoD 747
Falco/Valentini 727
Massim.Losacco 721,5
10° Giuseppe 690,5








VOTI UFFICIALI FANTACALCIO POSTICIPO 30^ GIORNATA: NAPOLI-CAGLIARI 2-1

Un tempo da Napoli vero
2-1 al Cagliari, il Milan è lì



La squadra di Donadoni entra in campo decisa e mette in difficoltà gli uomini di Mazzarri per tutto il primo tempo. Poi la doppietta di Cavani nella ripresa, intevallata dal gol di Acquafresca. Quindi il palo di Mascara e il forcing finale del Cagliari. Ora il Milan è a 3 punti, l'Inter a 1

NAPOLI, 20 marzo 2011 - La voglia dell'ex Donadoni si è vista tutta, nell'atteggiamento del Cagliari. E di conseguenza nelle difficoltà del Napoli per tutto il primo tempo del posticipo della 30ª giornata. Ma come spesso accade lo scossone di Mazzari nell'intervallo fa crollare anche i muri avversari, e infatti nella ripresa si è visto il vero Napoli. Quello che ora è a soli 3 punti dal Milan e a 1 dall'Inter.
(da gazzetta.it)

NAPOLI
DE SANCTIS 6,0-1,0
ARONICA -
CANNAVARO P. 6,0
SANTACROCE 6,0
RUIZ 6,0
DOSSENA 6,5
HAMSIK 6,5+1,0
PAZIENZA 6,0
ZUNIGA 6,0
YEBDA 6,0
CAVANI 7,5+6,0
LAVEZZI 7,0-0,5
MASCARA 6,0

CAGLIARI
AGAZZI 5,5-2,0
AGOSTINI 6,0
ARIAUDO 5,0-0,5
CANINI 5,5
PERICO 5,5
BIONDINI 6,0-0,5
CONTI 6,0-0,5
COSSU 6,0
LAZZARI 5,0
NAINGGOLAN 5,5
MISSIROLI 6,0
ACQUAFRESCA 6,5+3,0
RAGATZU -

domenica 20 marzo 2011

Del Piero salvagente Juve
Perla per il 2-1 al Brescia



Il capitano regala il successo ai bianconeri con un gol capolavoro, un sinistro tagliato che culmina un'azione personale partita poco dopo la metà campo. Krasic aveva portato in vantaggio la squadra di Delneri - contestato dai tifosi - poi Eder, scatenato, aveva trovato il pari. Espulso Mareco per doppia ammonizione nel finale

MILANO, 20 marzo 2011 - Del Piero salva la Juventus. L'abbiamo scritto tante volte, ma è vero più che mai. Il capitano bianconero firma un gol meraviglioso, quello che vale il 2-1 interno sul Brescia, partita nella quale la Juve ha fatto una volta di più tanta, troppa fatica, per portare a casa tre punti che tengono acceso almeno un lumicino di speranza in prospettiva Europa. I bianconeri hanno patito le pene dell'inferno contro un Eder scatenato, capace di rispondere al gol iniziale di un Krasic in crescita atletica, e poi di sfiorare il vantaggio in un clima, quello dell'Olimpico, quantomeno complicato per i padroni di casa. Fischiati dai tifosi, che hanno contestato duramente soprattutto Delneri. Per battere il Brescia - che comunque in questa stagione ha pareggiato due volte con l'Inter e dimostra di essere abbastanza in salute da giocarsi con fiducia le carte salvezza -, è dunque servito un capolavoro del capitano, al 5° gol in campionato, il 7° stagionale, il 281° in maglia Juve. Del Piero l'ha festeggiato con un'esultanza smodata: non sarà una finale di Champions, ma per la Juve in questo momento era di un'importanza vitale. Ci sarebbe poi da discutere sul perché a Del Piero nel 2011 sia stato preferito spesso e volentieri Toni - non un giovane di prospettiva - come partner d'attacco di Matri, ma questa è un'altra storia. Quella di oggi è quella dell'ennesimo ritorno sul proscenio del numero 10 bianconero, nel giorno in cui anche Totti l'ha fatta da padrone. Certi campioni non hanno età.
(da gazzetta.it)



JUVENTUS
BUFFON 5,0-1,0
BONUCCI 6,0
CHIELLINI 5,0
TRAORE 5,5
SORENSEN 5,5
BARZAGLI 6,0
MARCHISIO 6,5
MARTINEZ J. -
PEPE 6,5
KRASIC 6,0+3,0
AQUILANI 6,0
DEL PIERO 7,5+3,0
MATRI 5,5+1,0
TONI 6,0

BRESCIA
ARCARI 6,0-2,0
ACCARDI 6,0
MARECO 5,0-1,0
ZOBOLI 6,0
DAPRELA 5,5
BAIOCCO 6,0
CORDOVA 6,0
KONE 5,5
LANZAFAME 5,5
VASS 6,5+1,0
ZAMBELLI 6,5
DIAMANTI 5,5
EDER 7,0+3,0
JONATHAS 6,0

Pazzini spegne il Lecce
E l'Inter è a -2 dal Milan


Gioia Pazzini: sesto gol in maglia Inter. Lapresse

Vittoria sofferta (1-0) dei nerazzurri contro i pugliesi, che resistono per oltre un tempo: risolve il "Pazzo" nella ripresa dopo che in precedenza si era mangiato una grossa occasione. Brutta notizia per il derby: Lucio, ammonito, era diffidato e salterà il match

MILANO, 20 marzo 2011 - A portata di morso, di zampata, di balzo. La lunga rincorsa alla preda Milan continua, e dà i suoi frutti. La gazzella rossonera è stanca, rallenta, il predatore si avvicina, è pronto a spiccare il balzo decisivo. Ora fermo immagine. Per vedere se l’attacco darà i suoi frutti bisognerà aspettare 13 giorni. Se avevate dubbi, sabato 2 aprile sarà derby scudetto, sarà resa dei conti. L’Inter si presenterà al big match a due punti di distanza, a portata di sorpasso. Grazie al Palermo, e grazie a Giampaolo Pazzini.
(da gazzetta.it)

INTER
JULIO CESAR 7,03
CHIVU 7,0-0,5
LUCIO 5,5-0,5
MAICON 5,0
CAMBIASSO 6,5
COUTINHO 5,5
KHARJA -
SNEIJDER 5,5
STANKOVIC -
THIAGO MOTTA 5,5-0,5
ZANETTI J. 6,0
ETO'O 6,0
PANDEV 5,5+1,0
PAZZINI 7,0+3,0

LECCE
ROSATI 6,5-1,5
BRIVIO 6,0
DONATI G. -
FABIANO 5,5
FERRARIO 5,5
TOMOVIC 6,0-0,5
BERTOLACCI 5,5
GIACOMAZZI 5,5-0,5
MESBAH 6,
OLIVERA 6,53
VIVES 6,0
PIATTI -
CORVIA 5,5
JEDA -

RISULTATI, MARCATORI E ASSIST 30^ GIORNATA SERIE A

Sabato ore 18:00
Lazio-Cesena 1-0
Zarate (assist Mauri)

Sabato ore 20:45

Palermo-Milan 1-0
Goian

Domenica ore 12:30
Fiorentina-Roma 2-2
Mutu
Totti su rigore
Gamberini
Totti


Domenica ore 15:00
Bari-Chievo 1-2
Pellissier
Ghezzal su rigore
Moscardelli


Bologna-Genoa 1-1
Di Vaio (assist Della Rocca)
Dainelli


Inter-Lecce 1-0
Pazzini

Juventus-Brescia 2-1
Krasic (assist Matri)
Eder (assist Vass)
Del Piero


Sampdoria-Parma 0-1
Zaccardo (assist Gobbi)
Maccarone sbaglia un rigore

Udinese-Catania 2-0
Inler
Di Natale


Domenica ore 20:45
Napoli-Cagliari 2-1
Cavani su rigore
Acquafresca
Cavani (assist Hamsik)





VOTI UFFICIALI FANTACALCIO ANTICIPO 30^ GIORNATA: PALERMO-MILAN 1-0

Il Palermo inguaia il Milan
K.o. e campionato riaperto


Goian va in gol nella difesa immobile rossonera. LaPresse

I rossoneri, sconfitti 1-0 al Barbera con un gol di Goian dopo soli dieci minuti, adesso rischiano la rimonta di Inter e Napoli. Prestazione corale dei rosanero dopo 5 sconfitte consecutive. Cosmi è salvo; infortunati Pato e Jankulovski

PALERMO, 19 marzo 2011 - Adesso il gioco si fa davvero duro. Con una prova senza personalità, il Milan viene sopraffatto dalla voglia di vincere del Palermo che interrompe la striscia negativa di cinque sconfitte consecutive e inguaia i rossoneri, incappati in una serata no e in partita solo nella ripresa. Tre punti che salvano il futuro di Cosmi, contro cui il Milan non ha mai vinto, ed esaltano la rincorsa di Inter e Napoli che hanno ora la possibilità di portarsi a due e tre punti dai rossoneri.
(da gazzetta.it)

PALERMO
SIRIGU 7,0
BALZARETTI 6,5
DARMIAN 6,0
GOIAN 7,0+3,0
MUNOZ 6,5
MIGLIACCIO 7,5+1,0
NOCERINO 6,0
PASTORE 5,5
BACINOVIC 6,5
ILICIC 6,5
ACQUAH 6,0
HERNANDEZ -
MICCOLI 6,0
PINILLA 7,0-0,5

MILAN
ABBIATI 6,0-1,0
ABATE 6,0
ANTONINI 6,0
JANKULOVSKI 5,5
NESTA 6,0
THIAGO SILVA 6,0
FLAMINI 5,5-0,5
GATTUSO 6,0
SEEDORF 5,5
BOATENG 5,0
VAN BOMMEL 4,5-0,5
CASSANO 4,0
PATO 4,5
ROBINHO 6,0

VOTI UFFICIALI FANTACALCIO ANTICIPO 30^ GIORNATA: LAZIO-CESENA 1-0

Lazio, basta Zarate
Cesena piegato 1-0



I biancolesti segnano subito con l'argentino - nell'anticipo della 30ª giornata di serie A -, poi amministrano il vantaggio senza rischiare quasi nulla. Palo di Sculli, ospiti spuntati in avanti: attaccano, ma non impensieriscono Muslera. Colpo di Matuzalem a Jimenez non visto dall'arbitro

MILANO, 19 marzo 2011 - La Lazio si rialza. Reagisce alla sconfitta patita nel derby battendo all'Olimpico il Cesena, reduce da quattro risultati utili consecutivi. Decide il gol di uno Zarate in crescita, autore di una partita confortante, nobilitata dalla rete partita. La squadra di Reja ha sofferto, senza brillare, ma ha stretto i denti e concesso pochissimo ai romagnoli, che per acciuffare la salvezza dovranno inventarsi qualcosa di più in avanti, dove c'è tanta buona volontà, ma non sempre altrettanta qualità. La Lazio invece può continuare a sognare la prossima Champions League.
(da gazzetta.it)

LAZIO
MUSLERA 6,5
BIAVA 6,5
DIAS 6,5
SCALONI 6,0
STENDARDO -
GARRIDO 5,0
BROCCHI 6,0-0,5
MATUZALEM 4,0-0,5
MAURI 6,5+1,0
SCULLI 6,5
GONZALEZ 6,5
HERNANES 5,0
ZARATE 7,0+3,0
KOZAK -

CESENA
ANTONIOLI 7,0-1,0
CECCARELLI 6,0
LAURO 6,0-0,5
PELLEGRINO 5,5
SANTON 6,0
VON BERGEN 5,5
BENALOUANE 5,5
CASERTA 5,5
COLUCCI 5,5
PAROLO 6,0
JIMENEZ 6,5
BOGDANI 4,5
MALONGA 6,0
RISKI 6,0

sabato 19 marzo 2011

FORMAZIONI FANTACALCIO 30^ GIORNATA

30^ GIORNATA (19-20 marzo 2011)
PLAY-OFF
Andata quarti di Finale:

MassimoS GiovanniL
RoccoD FrancescoD


Classifica Generale Ritorno:
MassimoS
726,5
MimmoS 715,5
FrancescoS 708,5
VitoB 693,5
GiovanniL 688
RoccoD 683,5
FrancescoD 680
Massim.Losacco 650,5
Falco/Valentini 650,5
10° Giuseppe 630

Ma quale cupola? Telefonavano tutti

Ma quale cupola? Telefonavano tutti



Dell'accusa di associazione a delinquere ormai resta ben poco

TORINO, 18 marzo - Cosa resterà degli anni Ottanta non lo sa neanche Raf. Sappiamo, invece, che resta poco dell’accusa di associazione a delinquere - tradotta da Borrelli nell’innovativo concetto di “illecito sportivo strutturale” ­che venne usata come un maglio dalla giustizia sportiva nel 2006 sulla Juve.

ALL INCLUSIVE - Uno dei cardini dell’accusa era proprio l’esclusività del rapporto Moggi­-Designatori, ovvero, la costituzione di un tetragono grumo di potere (ricordate?) che con cene e incontri privati e con una fitta rete di contatti telefonici (di cui uno solo, nel 2006, con un’utenza riservata ma intercettabile, volendo) condizionava l’andamento di un’intera stagione sportiva. Allora, secondo i giudici, Moggi e Giraudo giocavano un campionato parallelo e telefonico a quello che i supercampioni di Capello (e di Berlino 2006), vincevano in campo contro il Milan del marconista Meani. Ebbene, i giudici del calcio giudicavano in base a quanto i Carabinieri scrivevano sulle loro informative: e i buchi sono impressionanti. Piaccia o non piaccia a Narducci, le telefonate coi designatori o - peggio - con gli arbitri ci sono e riguardano molto i dirigenti di quasi tutti i club della A. E pranzi e cene (non vietati) non erano esclusiva juventina: al processo di Napoli anche Facchetti junior ammette quella del padre con Bergamo, che va anche a casa Moratti a Forte dei Marmi, ma in arrivo ce ne sono anche altri di incontri conviviali. E non è proprio Moratti a sollecitare la visita a Milano di Bergamo per un regalo? E quanto a cene va ricordato lo scarso peso assegnato all’appuntamento al ristorante di Lodi di Galliani e Collina per parlare del futuro da designatore. In ogni caso anche a Parma si osserva il rito senza bisogno di Moggi come asserito per i Della Valle: Sacchi invita i designatori a casa Tanzi, lo confessa Baraldi al processo.
(da tuttosport.com)

venerdì 18 marzo 2011

Champions, sarà Inter-Schalke
C'è il derby Chelsea-Man Utd



Sorteggiati gli accoppiamenti dei quarti a Nyon: ancora un'avversaria tedesca per i nerazzurri. In caso di successo, in semifinale troveranno Blues o Red Devils. Gli altri match saranno Real Madrid-Tottenham e Barcellona-Shakhtar Donetsk

NYON (Svi), 18 marzo 2011 - Questi gli accoppiamenti dei quarti di finale di Champions League sorteggiati a Nyon in Svizzera:

Real Madrid-Tottenham
Chelsea-Manchester Utd
Barcellona-Shakhtar Donetsk
Inter-Schalke 04 (andata il 5 aprile a San Siro, ritorno il 13)
(da gazzetta.it)

Follia-Balotelli, City fuori
Liverpool e Spalletti a casa



Europa League, escono le inglesi nel ritorno degli ottavi: eliminati i Reds e il Manchester City di Roberto Mancini, in 10 uomini dal primo tempo per l'espulsione (calcione volante a Popov) di SuperMario. Lo Zenit vince 2-0 sul Twente, ma non basta. Trionfo dello Spartak, pari e qualificazione per il Benfica. Avanti anche Braga, Porto, Psv e il Villarreal di Rossi (in gol)

MILANO, 17 marzo 2011 - Le inglesi tornano a casa: prima il Manchester City, in serata il Liverpool. La cavalleria pesante della Premier fuori già agli ottavi di Europa League. Nel tardo pomeriggio, dopo il primo blocco di partite giocate alle 19, si sono qualificate ai quarti Benfica, Dinamo Kiev, Spartak Mosca e Twente. Verdetti a sorpresa, già, perchè vanno fuori anche il Psg, lo Zenit San Pietroburgo di Spalletti e l'Ajax. In serata, poi, ottengono il pass al prossimo turno di Europa League il Braga, il Porto, il Psv e il Villarreal (ottavo gol più un assist di Giuseppe Rossi in questa competizione). Grande festa per i tifosi del Braga.
(da gazzetta.it)

giovedì 17 marzo 2011

Parte dalla Piazza del Quirinale la
Maratona Tricolore per il 150° dell’Unità d’Italia




Partirà dalla piazza del Quirinale la Maratona Tricolore che, nella notte tra il 16 e il 17 marzo, idealmente attraverserà tutta l'Italia in attesa della festa dedicata ai 150 anni dell'Unità nazionale.

Prima, nella mattinata, il Capo dello Stato visiterà, al Complesso del Vittoriano, la Mostra "Alle radici dell'identità nazionale", promossa da Roma Capitale e curata da Marcello Veneziani. Poi, in serata, la "Notte Tricolore" promossa dal Comitato dei Garanti per le Celebrazioni del 150° Anniversario, prenderà avvio dalla piazza del Quirinale con uno spettacolo trasmesso in diretta da Rai Uno, condotto da Fabrizio Frizzi con la partecipazione di Gianni Morandi, Roberto Vecchioni, Giancarlo Giannini, la JuniOrchestra Jung e il Coro di Voci Bianche dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Sono previsti collegamenti anche con le "notti tricolore" di Torino, Firenze, Napoli, oltre che con la Stazione Termini di piazza dei Cinquecento di Roma dove sarà issata una bandiera monumentale.
(da http://www.italiaunita150.it/)

Real travolgente col Lione: 3-0
Mou: "Ora in finale con l'Inter"


Marcelo, qui con Sergio Ramos e Di Maria, festeggia l'1-0. Ap

Al Bernabeu: le merengues, mai in difficoltà, segnano col brasiliano, Benzema e Di Maria e dopo sette sfide hanno la meglio sui francesi. E finalmente arrivano i quarti di Champions, che mancavano da 6 anni. Special One: "Ho esultato al gol di Pandev, speriamo di incontrarci nella partita decisiva"

MADRID, 16 marzo 2011 - I numeri erano impietosi. Il Real usciva da sei anni agli ottavi di Champions. E in sette sfide non aveva mai battuto il Lione. Centinaia di milioni buttati, tanti allenatori bruciati. Ma quest'anno c'è Mourinho. E i francesi vengono spazzati via 3-0 dopo 90' francamente imbarazzanti, in cui la differenza in campo è stata lampante. anti, in cui la differenza in campo è stata lampante.
(da gazzetta.it)

Al Chelsea basta lo 0-0
Copenaghen, solo un palo


Carlo Ancelotti dà indicazioni ai suoi. Reuters

I Blues si qualificano per i quarti di finale pareggiando contro i danesi. Tante occasioni non sfruttate dagli uomini di Ancelotti; un legno per parte, di N'doye e Mikel. Rientro dal 1' con luci e ombre per Drogba

LONDRA (Gb), 16 marzo 2011 - Intanto è già meglio di un anno fa, quando a Stamford Bridge l'Inter aveva messo il primo tassello di una cavalcata trionfale giunta fino al successo finale. Il Chelsea è ai quarti di Champions e si candida più che mai a mina vagante. Contro il Copenaghen c'era da gestire il 2-0 piazzato in Danimarca e, senza nemmeno strafare, l'opera è stata completata con uno 0-0.
(da gazzetta.it)

mercoledì 16 marzo 2011

LA MAGIC CUP NON SI FERMA MAI!

E' ripartito il campionato d'inverno 2011 della Magic Cup e tutti possono ancora iscriversi.
I premi sono ancor più prestigiosi delle edizioni passate, quest'anno sono in palio una BMW Serie1, scooter e moto Suzuki, cellulari, crociere e tante schede Mediaset Premium.
Iscriversi è facilissimo, basta accedere all'apposita area Magic cup sul sito Gazzetta.it (questo il link: http://www.gazzetta.it/Magic_Cup/magiccampionato/ ) e seguendo le istruzioni in pochi click si può creare il proprio Magic team e partecipare al campionato.Non aspettare ancora....iscriviti alla Magic Cup di Gazzetta.it.

Inter, impresa da campioni!
Decide il gran gol di Pandev



I nerazzurri vincono 3-2 in casa del Bayern e passano ai quarti di Champions dopo una notte di grandi emozioni. A Monaco apre Eto'o al 4', poi i padroni di casa ribaltano il risultato con Gomez (21', papera di Julio Cesar) e Muller (31'). Al 63' il pari di Sneijder e a 3' dalla fine la botta vincente del macedone dopo una grande azione di Eto'o

MONACO DI BAVIERA (Ger), 15 marzo 2011 - No, dai, ci state prendendo in giro. Questa non è una partita, è una sceneggiatura scritta da qualcuno. Magari dall’autore dell’inno, quello di "quando sembra finita può durare una vita". Una partita vera non può andare così. Un film sì, quello sì. C’è il capitano costretto in bagno mentre i compagni giocano, C’è il portiere che sbaglia di nuovo, e dovrebbe tornare a casa a piedi pure da Monaco, ci sono i tedeschi che sembrano inarrestabili, ma sbagliano gol incredibili. C’è una squadra che è già salita sull’aereo, ma che scende quando i motori sono già accesi, perché si era dimenticata di riprendersi la coppa. E vuole ancora difenderla. C’è anche il giapponese che festeggia con la bandiera, a fine partita, in omaggio a un popolo martoriato. Bella sceneggiatura, nulla da dire. Forse un filo esagerata, un po’ poco credibile.
(da gazzetta.it)

Manchester Utd ai quarti
Hernandez elimina il Marsiglia



La squadra di Ferguson vince 2-1 con doppietta del Chicharito, preferito a Berbatov. I francesi sciupano qualche occasione e nel finale l'autogol di Brown mette qualche brivido ai Red Devils

MILANO, 15 marzo 2011 - Nessuna sorpresa all’Old Trafford. Come da pronostico, con il peso dell’esperienza ma anche un po’ di sofferenza, il Manchester United si libera dell’ostacolo Marsiglia e accede ai quarti per la quinta stagione di fila. A decidere è una doppietta del Chicharito Hernandez, preferito da Ferguson al deludente Berbatov (a secco da sette partite). I Red Devils diventano così il secondo team inglese a conquistare i quarti di finale nella competizione, dopo il Tottenham e in attesa del Chelsea. La squadra di Deschamps tiene bene il campo per lunghi tratti, ma è privo di concretezza davanti. A mettere i brividi ai tifosi inglesi ci pensa Brown, con un’autorete di testa nei minuti finali.
(da gazzetta.it)

Ibra, niente derby
Fermato 3 giornate



Il giudice sportivo ha squalificato lo svedese dopo l'espulsione in Milan-Bari. Zlatan salterà le partite contro il Palermo, la supersfida con l'Inter e la trasferta di Firenze. Ma la società fa ricorso. Graziato Matuzalem per la tacchettata in faccia a Totti. La Lazio comunque paga le follie nel derby con tre squalifiche: Radu (3 giornate), Ledesma (2), Lichtsteiner (1)

MILANO, 14 marzo 2011 - Zlatan Ibrahimovic salterà il derby contro l'Inter. Lo svedese è stato squalificato per tre giornate dal giudice sportivo dopo l'espulsione rimediata ieri durante la partita col Bari (fallo di reazione su Marco Rossi). Ibra, dunque, non giocherà a Palermo sabato prossimo, poi nel derby contro la sua ex squadra - probabilmente la sfida decisiva per lo scudetto - e anche contro la Fiorentina. Il Milan, comunque, ha già comunicato ufficialmente che farà ricorso contro questa decisione. "A.C. Milan - si legge sul sito web rossonero - comunica che verrà presentato ricorso avverso il provvedimento disciplinare inflitto dal Giudice Sportivo al proprio tesserato Zlatan Ibrahimovic".
(da gazzetta.it)

Barça, dramma Abidal
Ha un tumore al fegato



Notizia choc per il club catalano e per l'intera Liga: il difensore francese dovrà operarsi venerdì. Ovviamente massimo riserbo sui tempi di recupero del giocatore

BARCELLONA (Spagna), 15 marzo 2011 - Barcellona e l'intero mondo del calcio sotto choc. Il sito internet del club catalano ha annunciato che al difensore francese Eric Abidal è stato diagnosticato un tumore al fegato e che venerdì verrà sottoposto ad intervento chirurgico. Secondo quanto comunicato dalla società azulgrana, Abidal, 31 anni, verrà operato presso l'ospedale di Barcellona dal dottor Josep Fuster Obregon. "Per espresso desiderio del giocatore, il club chiede il massimo rispetto della privacy di Abidal". Ovviamente sconosciuti i tempi di recupero del francese, che come minimo ha chiuso la stagione.
(da gazzetta.it)

martedì 15 marzo 2011

LIONS-I GLADIATORI 13-5




Indisponibili: FrancescoD, Donato, GiuseppeP, NicolaA, Rocco Dev., MimmoZ

Gara disputata al Campo di Binetto, a causa dell'impraticabilità del Campo Binetti.
Partita iniziata alle 19:10 e terminata alle 20:20.
I Gladiatori si portano subito avanti con Mimmo (2) e VitoE (0-3), ma i Lions entrano subito in partita e segnano a raffica 12 reti consecutive con VitoM (5), FrancesscoB (4), Massimo (2) e Nico: 12-3. VitoE segna la rete del momentaneo 12-4, VitoM allunga ancora sul 13-4, e nel finale la rete di Mimmo per il definitivo 13-5.
Migliori dei Lions: FrancescoB e VitoM.
Migliori de I Gladiatori: MimmoS e Marco.

TOTALE GARE: 124
VITTORIE DE I GLADIATORI: 50 (165 punti)
PAREGGI: 15
VITTORIE DEI RESET/LIONS: 59 (192 punti)
GOL DE I GLADIATORI: 1909
GOL DEI RESET/LIONS: 2088


lunedì 14 marzo 2011

RISULTATI FANTACALCIO 29^ GIORNATA


Risultati ritorno Ottavi PLAY-OFF:

MassimoS MicheleF/AntonioV 81 -69
MimmoS GiovanniL 75 -84
RoccoD MassimoL 67,5 -63,5
FrancescoD GiuseppeN 66,5- 58,5


Prossima: andata Quarti PLAY-OFF:
MassimoS GiovanniL
RoccoD FrancescoD

Classifica Generale Ritorno:
MassimoS
726,5
MimmoS 715,5
FrancescoS 708,5
VitoB 693,5
GiovanniL 688
RoccoD 683,5
FrancescoD 680
Massim.Losacco 650,5
Falco/Valentini 650,5
10° Giuseppe 630








VOTI UFFICIALI FANTACALCIO POSTICIPO 29^ GIORNATA: PARMA-NAPOLI 1-3

Torna Lavezzi, riecco il Napoli
Il Parma cede ma si infuria



La squadra di Marino in vantaggio conPalladino, poi nella ripresa il gol di Hamsik in fuorigioco: dura reazione della società emiliana. Quindi gli uomini di Mazzarri tornano quelli dei tempi migliori: segnano Lavezzi e Maggio. Ancora a secco un impreciso Cavani

PARMA, 13 marzo 2011 - A volte per rompere un sortilegio non serve la bacchetta magica: basta un colpo furbo e fortunato. Ed è ciò che confezionano Lavezzi e Hamsik a Parma a inizio ripresa, mettendo a segno un gol delizioso ma irregolare. Un gol che peraltro scatena il vero Napoli, quello veloce e spettacolare, quello in grado di puntare alla più prestigiosa competizione europea di vincere in casa di uno dei migliori Parma della stagione
(da gazzetta.it)

PARMA
MIRANTE 5,5-3,0
LUCARELLI A. 5,5-0,5
PACI 5,0
ZACCARDO 5,0
PISANO M. -
CANDREVA 5,5
DZEMAILI 5,5
GALLOPPA 4,5-1,0
GIOVINCO 5,5
MODESTO 5,0-0,5
PALLADINO 6,5+3,0
VALIANI 6,0-0,5
BOJINOV 5,0
CRESPO 5,0

NAPOLI
DE SANCTIS 6,0-1,0
CANNAVARO P. 6,5-0,5
CRIBARI -
SANTACROCE 5,5
RUIZ 6,0
GARGANO 6,0
HAMSIK 7,0+4,0
MAGGIO 7,0+2,5
PAZIENZA 6,5
ZUNIGA 6,5
YEBDA 6,0
CAVANI 6,0
LAVEZZI 7,5+4,0
MASCARA -

VOTI UFFICIALI FANTACALCIO ANTICIPO 29^ GIORNATA: MILAN-BARI 1-1

Milan pazzo, pari col Bari
Ibra rosso, derby a rischio?



I rossoneri fanno 1-1 a San Siro e salgono a +5 sull'Inter. Rete di Rudolf, pari di Cassano, due reti annullate, espulso lo svedese

MILANO, 13 marzo 2011 - Sì il Milan è pazzo. Allegri aveva allertato i suoi dopo il pari dell'Inter: "Se falliamo siamo matti". Così, in un pomeriggio grigio e arruginito, si fa imbrigliare dal Bari concedendo un pareggio ottenuto tra l'altro in inferiorità numerica dopo, udite udite, l'espulsione di Ibrahimovic per un colpo proibito a Rossi; rosso che mette a rischio la sua partecipazione al derby. Dopo il gol nel primo tempo di Rudolf, i rossoneri dominano la ripresa, ma colgono l'1-1 dopo l'uscita di Zlatan, grazie a una prodezza di Cassano che contro i suoi ex non festeggia. Macchinoso e poco lucido, il Milan perde la grande occasione di staccare i nerazzurri, ma soprattutto sottolinea il momento no di Ibra che oltre a sbagliare sottoporta conferma stanchezza e una buona dose di nervosismo.
(da gazzetta.it)

MILAN
ABBIATI 6,0-1,0
ABATE 6,5
ANTONINI 6,5+1,0
NESTA 5,5-0,5
THIAGO SILVA 6,5
GATTUSO 6,0
SEEDORF -
MERKEL 5,0
EMANUELSON 6,5
VAN BOMMEL 5,5
CASSANO 6,5+3,0
PATO 4,5
IBRAHIMOVIC 4,0-1,0
ROBINHO 4,5

BARI
GILLET 6,5-1,5
BELMONTE 6,0
GLIK 6,5
MASIELLO A. 6,0
RINALDI 5,0
ROSSI M. 5,5-0,5
ALMIRON 6,5+1,0
ALVAREZ E. A. 5,0
BENTIVOGLIO 6,0-0,5
CODREA 6,0
KOPUNEK 6,0
GHEZZAL 5,5
RUDOLF 6,5+3,0
HUSEKLEPP 5,5

domenica 13 marzo 2011

RISULTATI, MARCATORI E ASSIST 29^ GIORNATA SERIE A

Venerdì ore 20:45
Brescia-Inter 1-1
Eto'o (assist Ranocchia)
Caracciolo
Julio Cesar para un rigore a Caracciolo

Sabato ore 20:45

Cesena-Juventus 2-2
Matri (assist Del Piero)
Matri
Jimenez su rigore
Parolo


Domenica ore 12:30
Milan-Bari 1-1
Rudolf (assist Almiron)
Cassano (assist Antonini)


Domenica ore 15:00
Cagliari-Udinese 0-4
Benatia (assist Di Natale)
Sanchez
Di Natale (asist Sanchez)
Di Natale (asist Sanchez)

Catania-Sampdoria 1-0
Llama (assist Lodi)

Chievo-Fiorentina 0-1
Vargas

Genoa-Palermo 1-0
Floro Flores

Lecce-Bologna 0-1
Ramirez

Roma-Lazio 2-0
Totti
Totti su rigore


Domenica ore 20:45
Parma-Napoli 1-3
Palladino
Hamsik (assist Lavezzi)
Lavezzi (assist Hamsik)
Maggio




VOTI UFFICIALI FANTACALCIO ANTICIPO 29^ GIORNATA: CESENA-JUVENTUS 2-2

Juve, Matri in non basta
Il Cesena rimonta: 2-2



Bianconeri in dieci per oltre un tempo: avanti 2-0 con una doppietta del centravanti, subiscono il 2-1 su rigore di Jimenez (fallo di Buffon che rischia il rosso) nel primo tempo. Nel finale Parolo trova il 2-2

MILANO, 12 marzo 2011 - E' possibile cercare note positive in un pareggio per 2-2, subendo una rimonta dal 2-0, a Cesena? Considerata com'è messa la Juventus di questi tempi, probabilmente sì. La squadra di Delneri se non altro chiude il filotto di sconfitte (3), trova un punto giocando in dieci per oltre un tempo, mostra almeno una grinta che pareva definitivamente smarrita. I bianconeri, contestati dai tifosi già prima dell'inizio del match, trovano conferme da Matri, autore di una doppietta, apprezzano un buon Del Piero e sono salvati dalle parate di Buffon. Le note liete finiscono qui, perché anche a Cesena la difesa balla che è un piacere, perché la vittoria sfuma, perché anche la zona Europa League rischia di allontanarsi troppo. Per Ficcadenti è invece un pareggio che conferma il momento positivo (8 punti nelle ultime quattro), che ripropone fra i marcatori l'ottimo Parolo, che sarebbe persino potuto diventare vittoria con un po' di precisione in più. Gara spettacolare e un po' folle, specie nel primo tempo.
(da gazzetta.it)

CESENA
ANTONIOLI 6,5-2,0 CECCARELLI - LAURO 6,5 PELLEGRINO 5,5 SANTON 6,0 VON BERGEN 5,5 CASERTA 5,5 COLUCCI 6,5 GIACCHERINI 5,0-0,5 PAROLO 7,5+3,0 JIMENEZ 7,0+2,5 ROSINA 6,0 BOGDANI 5,0 MALONGA 6,5

JUVENTUS
BUFFON 7,5-2,5 BONUCCI 5,5-0,5 CHIELLINI 5,5 GRYGERA 6,0 MOTTA 4,0-1,0 TRAORE 4,5 MARCHISIO 6,5 MARTINEZ J. 5,5 PEPE 6,5 KRASIC 4,0 AQUILANI 6,5-0,5 DEL PIERO 7,0+1,0 IAQUINTA 5,5 MATRI 7,5+6,0

sabato 12 marzo 2011

L'Inter si ferma a Brescia
Julio Cesar evita il k.o: 1-1



Eto'o porta in vantaggio i suoi e dedica il gol a Nagatomo e al Giappone. Nel finale patatrac Cordoba: fa l'assist di testa per Caracciolo, poi atterra Eder rimediando rosso e rigore, ma il portiere brasiliano para il tiro di Caracciolo. Inter a -4, ma il Milan domenica può allungare

MILANO, 11 marzo 2011 - Hai voglia, alla vigilia, di dire che bisogna giocare una gara alla volta, che la Champions non influenzerà. Poi succede che ti trovi avanti 1-0 a Brescia, vedi i tuoi giocatori che provano a gestire il vantaggio e anche tu pensi che forse è meglio mettere un centrocampista in più, visto che il secondo gol non arriva. E alla fine rischi di perdere. Leonardo e la sua Inter escono dal Rigamonti con un solo punto, e lo fanno grazie alla parata di Julio Cesar, che stoppa il rigore del possibile 2-1 di Caracciolo. Si avvicinano temporaneamente a -4 dal Milan, ma domenica, a ora di pranzo, potrebbero ritrovarsi a -7: distacco importante, a nove giornate dalla fine. I nerazzurri si illudono col gol di Eto'o, sfiorano un paio di volte il 2-0 (compreso iun clamoroso palo di Sneijder), poi subiscono il ritorno di un Brescia che smentisce le statistiche che lo vogliono in costante calo nella ripresa.
(da gazzetta.it)

BRESCIA
Arcari 7-1 Zebina 6-0.5 Bega 6 Zoboli 6 Zambelli 6 Eder 6 Konè 6.5-0.5 Vass 6 Lanzafame - Hetemaj 6.5-0.5 Berardi 5.5 Daprelà 6-0.5 Diamanti 5.5 Caracciolo 5.5-1

INTER
Julio Cesar 7+2 Maicon 5.5-0.5 Lucio 6 Cordoba 4-1 Ranocchia 6+1 Nagatomo 6 Materazzi - J.Zanetti 6 Stankovic 6.5 Sneijder 5.5 Pandev 5 Pazzini 5.5 Kharja 5 Eto'o 6+3

venerdì 11 marzo 2011

FORMAZIONI FANTACALCIO 29^ GIORNATA



29^ GIORNATA (11-13 marzo 2011)
PLAY-OFF
Ritorno Ottavi di Finale:

MassimoS -MicheleF/AntonioV
MimmoS -GiovanniL
RoccoD -MassimoL
FrancescoD -GiuseppeN

Riposano: VitoB e FrancescoS.

Classifica Generale Ritorno:
MassimoS
647
MimmoS 642
VitoB 637,5
FrancescoS 634,5
RoccoD 617,5
FrancescoD 615
GiovanniL 604
Massim.Losacco 587
Falco/Valentini 581,5
10° Giuseppe 571,5